Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Brindisi Magazine | mercoledì 23 aprile 2014

Torna su

Top

Nessun Commento

Sequestro di armi e droga. Arresti e denunce

Sequestro di armi e droga. Arresti e denunce

Volante della poliziaBRINDISI – Dalla tarda serata di ieri 7 equipaggi Nibbio e Volanti della Questura di Brindisi, diretti dal Vice Questore Agg. Dr. Alberto D’Alessandro, hanno effettuato numerose perquisizioni e posti di controllo nelle aree periferiche della città, alla ricerca di armi e droga, con l’intento di  drenare sacche criminali dedite alla consumazione di reati in aree extraurbane, soprattutto di natura predatoria.

Arma sequestrata

Nel corso dei controlli sono stati intercettati nel quartiere S. Elia, a bordo di un’autovettura sospetta, due giovani brindisi, R.D. di anni 20 e S.O. di anni 21. Immediato il fermo e la perquisizione del mezzo che ha permesso di rinvenire, occultato nel sedile posteriore, un’arma automatica in metallo (fucilemitragliatore), giocattolo e priva di tappo rosso. I due giovani, entrambi brindisini, non hanno fornito alcuna spiegazione circa il possesso dell’arma e, pertanto, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria mentre il mitra è stato sequestrato.

Aldo Ninno

Aldo Ninno

Nel corso di parallela perquisizione domiciliare a carico del pregiudicato brindisino NINNO Aldo, di anni 22, già arrestato per possesso di un fucile a canne mozze,  è stata individuata una serra con cabina termica per la coltivazione di sostanza stupefacente, numerose piante e semi di marijuana, bilancini e materiale usati per il confezionamento delle dosi, tutto sequestrato. Pertanto, è stato tratto è stato tratto in arresto ed associato presso la locale casa circondariale.

A prosieguo delle attività sono stati denunciati tre noti pregiudicati brindisini ( V.E. di anni 20, V.G. di anni 24, T.R. di anni 29) per ricettazione di materiale edile, per un valore di circa 50.000 euro, sottratto in un cantiere di S. Elia e ricettato presso un deposito di materiale ferroso Francavilla Fontana.

Commenta