SHARE

Dopo il Bisceglie, altro ostacolo difficile per il Grottaglie: il Brindisi: “Credevamo di esserci ripresi dopo il successo con il Francavilla – spiega l’ex biancazzurro Luigi De Roma – “ma con il Bisceglie non siamo stati brillanti, avremmo potuto dare decisamente di più. Sappiamo che dovremo lavorare duro ogni giorno fino alla fine del campionato per conquistare i punti utili per la salvezza”. Sulla gara con il Brindisi: “Almeno un punto dovremo cercare di prenderlo: ci toccherà correre moltissimo visto il livello qualitativo di un avversario ben attrezzato e che gioca un ottimo calcio. Servirà attenzione su ogni palla”. Il campionato: “In alta classifica l’Andria gioca un gran calcio e dispone di calciatori validissimi, anche se il Bisceglie è la squadra che mi ha impressionato maggiormente a livello di gioco: ha un centrocampo fortissimo. Noi? Dovremo lottare…”. De Roma, classe ’93 era nell’ultimo Brindisi di Boccolini ma collezionò solo quattro presenze.

2 COMMENTS

  1. ma quistu ci eti? ex biancazzurro? l’andria gioca un bel calcio… ma cu pensa crai cu no rumani a mienzu a nu giru di palluni ca no capesci la dretta e cu no s’imbrazza na caterva di gol

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here