Calcio

Brindisi, le ultime sul settore giovanile

16.07.2017 11:07

Comunicato stampa SSD Brindisi FC settore giovanile

Di pari passo e con il grande impegno con la quale la società si sta cimentando per mettere insieme dei validi giocatori per formare una grande prima squadra, così viene seguito con grande attenzione il settore giovanile. Conclusa  la prima fase dei raduni  riguardanti i giovanissimi, allievi e juniores, il responsabile del settore tecnico giovanile Mario Bassi comunica che, nella prima settimana di agosto, ne verranno effettuati  degli altri uno per ogni categoria. Da quell’occasione in poi, al gruppo dei già bravi suoi collaboratori, si aggiungerà , come preparatore dei portieri, il bravo e dinamico Fabio Degliangeli. Nato a Brindisi e cresciuto nel settore giovanile del Brindisi Calcio, nel ruolo di portiere, è stato una grande promessa. Nel 2000 fa parte della Primavera del Bari, allenata da Lello Sciannimanico, diventando  campione d’Italia e vincendo lo scudetto di categoria, facendo parte di una squadra fortissima e piena di talenti, capitanata da Antonio Cassano. Successivamente i dirigenti del Bari, per farlo crescere, lo girano in prestito in serie D a Locorotondo dove, sempre in prestito, rimane per 3 stagioni collezionando un centinaio di presenze. Nel 2003, a soli 21 anni, un brutto infortunio, durante uno scontro di gioco a Potenza, ferma la sua carriera, che molti addetti ai lavori prevedevano come fulgida. Dopo alcuni anni di lontananza dal mondo del calcio per smaltire, sia fisicamente, che mentalmente, il trauma del brutto infortunio, con la passione nel sangue che non ha mai perso per il calcio, particolarmente del ruolo di portiere, comincia ad allenare all’Accademy nella scuola calcio i giovani portieri. Degliangeli, per migliorare ed aggiornarsi prende il tesserino ufficiale della FIGC come preparatore dei portieri che gli permette di poter allenare fino alla serie D.

Commenti

Virtus, inizia il ritiro. Ecco i calciatori partiti con D'Agostino
Brindisi, ancora niente allenatore. Taurino si allontana?