Basket

Palaeventi, Brindisi Bene Comune: Vadacca parla a titolo personale, è fuori da BBC e dalla maggioranza

26.04.2020 13:28

Durissimo comunicato di Brindisi Bene Comune contro il loro consigliere comunale che si è opposto alla Realizzazione del Paleventi (LEGGI QUI): 

Lo diciamo subito e sgombriamo il campo da ogni equivoco: il consigliere Marco Vadacca non fa più parte del gruppo consiliare di Brindisi bene Comune, è fuori dal movimento e ogni iniziativa assunta è del tutto personale e dettata da scelte assolutamente incompatibili con la nostra storia e con la nostra idea di sviluppo della città e lo diffidiamo, come già avevamo detto in un precedente comunicato, dall’utilizzare il nome del nostro movimento per le sue iniziative politiche.

La realizzazione del nuovo Palaeventi è indubbiamente e senza timore di poter essere smentiti, un tassello fondamentale della nostra idea di sviluppo della città. Del resto, anche un bambino alle prime armi con la matematica, capirebbe la grande opportunità costituita da un investimento di 750mila euro per la realizzazione di un’opera polifunzionale da 15milioni che diventa patrimonio della città.

Ci apprestiamo a vivere un drammatico “dopoguerra” e scelte pretestuose e irrazionali come quelle di chiedere il ritiro di quella delibera rappresentano una condanna per Brindisi e tirano fuori le peggiori dinamiche della politica di questa città: camminare sulle macerie e propagandare becere scelte populistiche per rimanere a galla.

Non passeranno, la città ha compreso benissimo la portata di questo progetto e la grande occasione che rappresenta e non crede alle sirene sciocche di pochi personaggi in cerca di visibilità.

Il consigliere Vadacca ha tradito il patto con il nostro movimento, con la maggioranza che oggi governa la città e con i cittadini di Brindisi.

Abbiamo accolto nella nostra lista Vadacca, che era in rotta con il Movimento 5Stelle e lo abbiamo candidato sulla base di un accordo basato su poche ma fondamentali linee guida: coerenza, trasparenza e affidabilità.

È tutto venuto meno, evidentemente e non oggi e il fatto che da mesi, Vadacca, più volte sollecitato, si sottrae ad ogni confronto con il movimento lo conferma. Per Brindisi Bene Comune, a partire proprio dal nome, la politica è bene comune non difesa e cura di propri orticelli personali.

La sua esperienza politica con il nostro movimento e quindi di sostegno a questa amministrazione è conclusa, dovrebbero essere altre e più corrette le scelte di Vadacca dal momento che il suo posto in consiglio comunale è di BBC e lui lo occupa come primo dei non eletti della nostra lista al posto di Mauro Masiello, nominato assessore.

Brindisi Bene Comune è coesa, con tutti gli altri partiti di maggioranza, intorno alle scelte di questa amministrazione che riteniamo ancora, ed a maggior ragione, la migliore possibile dopo anni di disastro, per la nostra città.                                                                                                             

 

   Brindisi Bene Comune

Commenti

Palaeventi, alcuni consiglieri richiedono ritiro delibera: 'Non è un bene primario'
26 Aprile: Ancora in calo i contagi in Puglia, dieci nuovi casi nel brindisino