Calcio

Brindisi: Allenamento saltato, la nota del segretario Dagnello

22.01.2020 23:11

Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata dal segretario del Brindisi Adriano Dagnello sulla questione dell'allenamento saltato nella giornata di martedì e rispetto al quale sembra spuntino continui colpi di scena.

LEGGI ANCHE: 'L'allenamento saltato diventa un giallo, nel pomeriggio non era prevista alcuna seduta'

Ecco la nota di Dagnello:

'Mi sembra corretto, date le numerose domande che mi sono state poste, e le affermazioni del Presidente Vangone nel corso di un programma televisivo, chiarire la situazione che riguarda l'annullamento dell'allenamento nella giornata di ieri per il mancato pagamento del ticket comunale.
Prima di tutto, non è una novità che l'utilizzo di un impianto comunale sia a pagamento ed a carico di chi lo utilizza.
Non credo sia il segretario a doverlo sottolineare.
All'inizio della stagione, si compila un apposito modulo nel quale ciascuna compagnie che ne usufruisce, e sono diverse nella città di Brindisi, specifica gli orari nei quali avrà diritto esclusivo all'accesso, senza distinzioni fra le diverse categorie giovanili o senior.
A quel punto, mensilmente, si procede al versamento del ticket per fruire effettivamente dell'impianto.
È possibile richiedere una variazione di orario solo compatibilmente con le fasce già specificate ad inizio stagione, ed un eventuale errore di battitura, non ha alcun valore pratico né incide sull'importo da pagare, che è approssimativamente sempre lo stesso ogni mese.
La nostra società, ha scelto di pagare settimanalmente, scorporando la cifra fra prima squadra e settore giovanile, il che, può ovviamente arrecare disagio ed errori di calcolo oltre che di tempistiche di accredito sul conto corrente del Comune.
Sono scelte che non discuto, ma credo sia opportuno tutelare l'operato di chi, come me, da ultimo, dopo l'intero staff, svolge il suo compito fra innumerevoli sacrifici e disagi creati da scelte non proprie.
Personalmente, mi auguro che ciascuno si assuma le proprie responsabilità, soprattutto economiche, senza cercare cavilli e giustificazioni che non stanno in piedi, e che certe vicende non si verifichino più. A fronte di un errore, non avrei timore di fare un passo indietro'.

 

Commenti

L'allenamento saltato diventa un giallo, nel pomeriggio non era prevista alcuna seduta
Brindisi, l'assessore Pinto sull'allenamento saltato: 'Alle 15 le porte del Fanuzzi erano aperte'