Cronaca

Sicurezza: In arrivo nuove unità per la Questura di Brindisi, ma organico ancora carente

14.12.2019 13:12

Nell'ambito del piano di potenziamento del personale della Polizia di Stato disposto dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza per il biennio 2019/2020, che ha riguardato anche la provincia di Brindisi, si è registrato in questi giorni l'arrivo di 19 nuovi operatori suddivisi tra la Questura ed il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Ostuni. 

La Segreteria Provinciale S.I.A.P. di Brindisi, nella circostanza, esprime moderata soddisfazione nella consapevolezza che l'effettiva necessità del territorio richiede ulteriori sforzi per il ripianamento delle carenze organiche che tuttora si registrano nel Commissariato di Mesagne e nelle varie specialità della Polizia di Stato, quali la Frontiera, la Postale e per finire la Polizia Ferroviaria che ancora una volta, purtroppo, sono rimaste a margine del piano di rinforzo. 

Per di più se l'arrivo di 19 nuove unità consentirà alla Questura di Brindisi di conservare quei parametri minimi per garantire l'ordine e la sicurezza dei cittadini, di fatto in molte altre realtà operative gli attuali gravi carichi di lavoro non potranno essere garantiti in ragione di un'altissima media anagrafica dalla quale conseguirà un imminente ed esponenziale incremento dei pensionamenti. 

È del tutto evidente, pertanto, che in realtà la Polizia di Stato nella provincia di Brindisi non andrà incontro ad un concreto rafforzamento e, ancor prima che la pratica degli annunci e degli spot prenda il sopravvento sui fatti, ribadiamo il responsabile impegno del SIAP di Brindisi sul fronte del ripianamento delle carenze degli organici degli uffici della Polizia di Stato della provincia a tutela della categoria rappresentata, nonchè dei cittadini di Brindisi e della sua provincia che devono poter sempre contare su un sistema di sicurezza adeguato alle insidie del territorio.

Commenti

Brindisi, i convocati di Ciullo per Gravina
Al via la maratona Telethon a Mesagne