Basket

Happy Casa va giù ma rimonta. Sconfitta di misura a Cremona

Simone Silvestro
05.01.2020 14:29

L'Happy Casa va sotto anche di 21 lunghezze e rischia la figuraccia al Pala Radi, ma rialza la testa e mette seriamente paura alla formazione di Meo Sacchetti, perdendo solo in volata per 93 a 89.

Nella prima metà di partita Cremona parte meglio con più energia e più intensità, trovando soprattutto un gran protagonista in Wesley Saunders, autore di 16 punti nei primi 20'. Brindisi, dopo un primo quarto equilibrato, perde Brown per 2 falli, e gioca su ritmi bassi e con tante dormite in difesa: tocca il - 16 ma risale al - 12 nel finale di secondo periodo grazie al gioco da 4 punti di Adrian Banks.

Nella seconda metà di partita c'è una sorta di altalena: Cremona trova tanti protagonisti (Akele, Richardson, Ruzzier), mentre Brindisi si affida quasi esclusivamente a Banks, e sull'anrisportivo di Sutton sembra capitolare, quando scivola a - 21.
Tutto finito? Neanche per sogno: è proprio Dominique Sutton a dare la svolta salendo di intensità sia in attacco che in difesa: segna, recupera palloni, subisce falli. Ad aiutarlo ci sono i bei contributi dei panchinari Ikangi e Gaspardo, che segnano 11 punti a testa. La tripla del Gasp vale il - 1, con Cremona che inizia a innervosirsi. È ancora Ethan Happ a fare pentole e coperchi trovando punti dal pitturato e rimettendo Cremona in vantaggio. Nel finale di falli sistematici Banks sbaglia 2 liberi che potevano donare un ultima preghiera.

Finisce 92 a 89. Brindisi sarà qualificata in coppa Italia da sesta o settima classificata, a seconda dei risultati. Le possibili sfidanti sono Sassari, Brescia o, meno probabile, Virtus Bologna.

Commenti

Brindisi, colpo a sorpresa prima del derby
D/H: 18a Giornata, risultati e classifica