Basket

Happy Casa, game over in Champions: Vince Falco, ma entrambe sono fuori.

Simone Silvestro
28.01.2020 18:22

Lotta e va in vantaggio, ma non regge i 40' l'Happy Casa, che resta così a secco di vittorie in trasferta in Champions Leaguye, salutando anche la competizione matematicamente. Il risultato dell'altro campo peraltro elimina anche gli ungheresi, squadra non eccelsa tecnicamente ma rognosa agonisticamente. Gioca Sutton, mentre Martin è lasciato a riposo.

I primi commuoventi istanti sono deidicati alla memoria di Kobe Bryant, con i giocatori di Brindisi e Falco che fanno scorrere rispettivamente 24 e 8 secondi (i numeri di maglia della carriera di Kobe), accompagnati da un lungo applauso dell'intero pubblico.

Si inizia a fare sul serio. Con Stone e Gaspardo Brindisi va 5 a 2, ma gli ungheresi reagiscono subito con un parziale di 12 a 0 che costringe già Vitucci al primo time out sul 14-5. Time out efficace, e Brindisi torna gradualmente in partita riportandosi prima al -4 con la tripla di Thompson e poi al pareggio con un ottimo impatto di Sutton. Il primo quarto lo chiude la tripla di Filipovity per il 26-23.

Nella seconda frazione è Brindisi a prendere in mano la partita: Stone è caldissimo e spara la terza tripla; in difesa e in attacco Sutton è indemoniato, con rubata e schiacciata a 360° per il sorpasso (28-30). Solo una tripla per il Falco, mentre Brindisi affonda sull'acceleratore con Stone (clamoroso 4/4 da 3) e Thompson. Il time out di Szombathely non cambia l'inerzia: Brown entra in campo e fa subito 2 grandi giocate difensive (stoppata e sfondo subito) che lanciano i compagni Campogrande e Sutton per il massimo vantaggio di +11 (36-47). Perl e Reddick provano a ricucire lo strappo, ma stavolta e Banks a punire da 3 e chiudere il secondo quarto sul 44-53.

Nel terzo periodo però, come in avvio di partita, Brindisi sonnecchia: dopo i 2 di Banks, break di 9-0 del Falco gidato da Reddick che la riporta al 53-55; La rimonta è completata da Filipovity che da 3 impatta (58-58). Arriva il time out ed è ancora Sutton a provare a scuotere i suoi, ottenendo però un discutibile antisportivo per un fallo di reazione. Falco tocca il +6 con Bekke ma 2 triple in fila di Stone e Banks riportano Brindisi avanti di 2 a fine terzo quarto: 68-70.

Nell'ultima frazione Brown segna il +4 ma rialza subito la testa il Falco: Bekke e Perl la portano al +4, Filipovity al +6. La tripla di Campogrande ridà speranza (80-77), ma Hooker e Curry scavano il +10 (87-77). Banks da 3 regala un'altra speranza, ma sul successivo contropiede un clamoroso fallo non fischiato su Thompson regala agli ungheresi il canestro del +9 che di fatto chiude la partita. Nel concitato finale espulso Sutton per somma di antisportivi, con la panchina di Brindisi disturbata da alcuni tifosi fuori controllo.

Si chiude così l'avventura Europea di Brindisi, che saluterà il torneo nell'ultima in casa contro Saragozza. Sabato sera alle 20:30 intanto arriverà Milano, con la curva che si prepara ad un grande saluto a Kobe Bryant.

Commenti

Brindisi, Vangone: 'Deluso dal risultato. Futuro? Ho chiesto ricapitalizzazione perché nel calcio servono i soldi'
In Ungheria gesto razzista verso i giocatori dell'Happy Casa - VIDEO