Basket

Happy Casa dice addio al sogno europeo: Nel secondo tempo crolla al cospetto del Pinar

Simone Silvestro
06.04.2021 19:22

Si ferma ai playoff il sogno Europeo dell'Happy Casa. La squadra regge due quarti, poi crolla contro una squadra sia più riposata sia più lucida, e in una grande giornata di grazia. Il passivo di -19 è fin troppo severo, ma l'esito finale non mente. Brindisi, che doveva vincere o, al limite, perdere con massimo 3 punti di scarto, deve rinunciare ancora a D'Angelo Harrison, out nonostante diverse voci lo dessero per rientrante in questa partita.

LA PARTITA

Nel primo quarto il Pinar parte con percentuali assolutamente mostruose. Il primo miniallungo è dei turchi che si portano 14-7 con due triple consecutive dal palleggio di Henry. Brindisi si riavvicina con i primi punti di Bostic, che riporta Brindisi a -2. Entra però in ritmo Taylor con due triple. Dalla lunetta ancora Bostic fissa il primo parziale (molto alto) al 28-24.

Il secondo quarto si apre con il gioco da 3 punti di Thompson che riporta Brindisi a -1 (28-27). Entrambe le squadre fermano la partita, ma al rientro è Brindisi a prendere per la prima volta la testa con il gran canestro di Bostic. Si scatena però Taylor: l'americano è letteralmente immarcabile e inizia a segnare in qualsiasi modo e da qualunque posizione. Udom e Perkins collezionano un sanguinoso 0/4 ai liberi che allarga il break turco a 14-0. Dopo svariate ingenuità a metà partita il punteggio è 53-43. 

Nel terzo quarto Brindisi parte determinata con la schiacciata di Willis, ma viene immediatamente tramortita dalla tripla dell'ex M'Baye per il +11 (56-45). Alcune ingenuità difensive concedono ai turchi l'allungo che non ci voleva. La bomba di Kennedy fissa il +16, e sembra si vada verso un lungo garbage time. Visconti e Bostic restano con la testa nella partita e il finale di terzo periodo è 83-71.
Svantaggio alto, ma non irrecuperabile alla luce dei 3 punti di margine da difendere. 

Nel quarto periodo allora Brindisi ci prova: Zanelli, Bostic e Gaspardo confezionano i punti di un 8-2 che riporta Brindisi a -6 (85-79). Purtroppo basta un timeout al Pinar per rimettersi in carreggiata, e arriva subito un controparziale di 8-1 (93-80) che, di fatto, chiude la partita. Nei minuti conclusivi entra davvero di tutto alla squadra turca, e il finale è un perentorio 107-88.

Brindisi saluta la Champions League, pagando sì le mostruose percentuali della squadra turca (oltre il 52% da oltre l'arco), ma anche la superficialità della partita di andata (una vittoria che poteva essere ben più ampia) e che avrebbe garantito oggi certamente una partita diversa. Entra tutto nel bagaglio dell'esperienza, ma dopo due match point mancati questo per Brindisi è un boccone amarissimo.

TABELLINO

Bostic 28, Willis 12, Zanelli 11, Perkins 10, Thompson 7, Bell 7, Krubally 4, Gaspardo 4, Visconti 3, Udom 2

Commenti

Covid: in Puglia 70 morti. Ecco il bollettino di oggi
STUDIO 100 - Gravina, in arrivo un ex Taranto